Candelora

1

| In :



La festa di questo giorno ha un duplice significato : celebrare la purificazione di Maria e la presentazione di Gesù al tempio secondo la legge di Mosè. Questa legge fissava il tempo in cui le madri dovevano presentarsi con i loro neonati dinanzi all’ altare, ed esigeva l’offerta dei figli maschi . Né Maria, molto pura nella sua maternità, né Gesù, Figlio di Dio, erano costretti a questa cerimonia, tuttavia per umiltà e per dare agli uomini un esempio luminoso dell’ obbedienza alle leggi divine, Maria, accompagnata da Giuseppe e recante Gesù nelle sue braccia, si diresse al tempio di Gerusalemme.

La festa cristiana che ci conserva la memoria di questa cerimonia porta, nella lingua popolare, il nome del Candelora, per la processione realizzata, in questo giorno, nelle nostre chiese con le candele accese.

Le candele sono benedette con una solennità molto particolare e con la recita delle preghiere più commoventi. Esse, conservate nella casa dei cristiani, sono un impegno della protezione divina. È nello spirito della chiesa accendere le candele della Candelora : per allontanare gli spiriti delle tenebre , nei pericoli corporali e spirituali , al letto di chi muore, per allontanare da loro il nemico degli uomini, che compie in quel momento il suo sforzo supremo per strappare i cuori a Dio . È bene allora che l'uomo senta il bisogno di ricorrere al Redentore, vera luce dei cuori, affinché illumini gli ultimi momenti della sua vita.

Don L. Jaud, vita dei santi per tutti i giorni dell'anno, Tours, Mame, 1950.

Nel corso della messa celebrata dal rettore Mons. Angelo de Pasquale, gli Araldi del Vangelo ed altri religiosi presenti hanno rinnovato i loro desideri attraverso una bella preghiera in unione spirituale con il loro superiore generale, Don João Scognamiglio Clá Dias.

Comments (1)

Molto vene!
Parabens a todos os que trabalham nesse blog.
Es una joya del Trastevere!
Lo guardare y visitare para mi proxima viaje a Roma.
Pido oraciones.
Pe. Zayas